Otra (Te)vez

Posted on 17 settembre 2014

0



Un’altra volta qui, nel torneo delle elette. Leggevo su Twitter commenti su Floris, su Giannini (è finita 3-0 per quello televisivo, scontato). Non so se è una buona o una cattiva notizia: nell’ora e mezza della Champions fanno anche qualcos’altro. Non me l’aspettavo.
Il Malmö era un incubo d’infanzia, quando mi sembrava insidiosa pure la Pasianese. Adesso, da ragazzino, gli svedesi mi sembrano far parte di quelle squadre soprammobile, un po’ polverose, in bianco e nero (nel senso di tv), ma che ogni tanto fanno sapere di esistere (e quindi le fanno pure giocare): l’esempio più calzante è naturalmente l’Ambrosiana.
Partita di attriti per un’ora, ma mai con il dubbio di un letale pareggio. E, dopo il gol del Apaci, densa di bellezze. Il Pireo, mannaggia, ha piegato l’Atletico. E ci costringerà agli straordinari. Ma siamo una Juve furente e saggia al tempo stesso. Con Allegri sempre più pilota (ma qualcuno lo avverta di cambiare prima). E Marchisio metronomo, Tevez capo indiano, Llorente alla Bettega, lo Svizzero un diavolo. Unico dubbio, l’avevo purtroppo capito già sabato scorso: Evra.
Buffon 6,5 Caceres 6 Bonucci 6 Chiellini 6 Lichtsteiner 7,5 (Romulo n.g.) Asamoah 6,5 Marchisio 6,5 Pogba 6,5 Evra 5 Llorente 6,5 (Morata n.g.) Tevez 8 (Giovinco n.g.).

Annunci
Posted in: Giuve