Coman-Morata 2.0

Posted on 13 settembre 2014

0



Solo tifosi di tanta fede hanno potuto illudersi che l’allenatore senza gavetta potesse replicare a casa nostra, a casa nostra, quel fortuito 1-3. Naturalmente non si è giocato, nel senso del calcio: il 2-0 avrebbe dovuto essere scolpito un po’ prima del missile al minuto 75. E invece, trattandosi di flipper, a un certo punto quelli di blu, nel bilico dell’1-0, hanno fatto un gol (non valido ma, conoscendone i tifosi di tanta o poca fede, se ne lamenteranno in settimana gridando ai ladri).
Nulla di nuovo, altro che Strama. Noi vinciamo sempre, gli altri non vincono mai. Partita da sabato sera, routine. Restano il primo tempo argentino, un Marchisio nuovamente alla Gerrard e cinque minuti finali di solare bellezza sull’asse Coman-Morata (bienvenido Álvaro), alternative di fatto. Il resto, dall’uruguagio allo svizzero, sono figurine note, playstation. Allegri fa il suo. Per adesso basta così.
Buffon n.g. Caceres 7 Bonucci 6,5 Ogbonna 6 Lichtsteiner 6,5 Pereyra 6,5 (Padoin n.g.) Marchisio 7 Pogba 6 Evra 6 Llorente 6,5 (Morata n.g.) Tevez 6,5 (Coman n.g.).

Annunci
Posted in: Giuve