Mi piaccion le fiabe, raccontane altre

Posted on 8 dicembre 2013

0



Finalmente finirà stasera l’odioso spamming telefonico: vai a votare alle primarie. Ogmi sms accolto con un solenne vaffa. Non ho votato alle politiche (o meglio non ho votato per qualcuno) per la prima volta inmylife e i successivi 10 mesi hanno rafforzato la decisione: fatto benissimo.
Immaginarsi se, per convinzione o per far casino, avrei mai potuto partecipare alla briscola Renzi contro Civati contro Cuperlo, vicenda priva di qualsiasi appeal e lontanissima da ogni collegamento con la speranza: il Pd di questo Renzi non sarà il meglio, ma il peggio del meno peggio.
Peccato, questione di tempi e di mancanza di lucidità. Avrebbe dovuto entrare in timeout, Renzi, e invece ha fatto di tutto per diventare invotabile (a qualsiasi cosa). Riuscendoci benissimo.
Peccato, ma poco male. Ormai rassegnato ad altri quinquenni di un nulla almeno non troppo dannoso, auguro a chi ci crede di crederci ancora. La valeriana delle primarie: male non fa. Un po’ come biancospino Alfano e echinacea Salvini: sembra che possano funzionare.

Posted in: Politica