Homenaje (7)

Posted on 10 settembre 2013

2



Rafa Nadal se proclamó campeón del US Open después de doblegar en cuatro mangas a Novak Djokovic por 6-2, 3-6, 6-4 y 6-1. Se trata del título número 60 de su carrera, su 13º Grand Slam y la segunda vez que se corona en Nueva York. Además, el español se queda a sólo 120 puntos de recuperar el trono mundial en una temporada de ensueño. (da marca. es)

A un certo punto, in piena tempesta, un altro drittaccio di Djoko lo ha fatto cadere, rimbalzare per terra. E’ stato un attimo in cui ho pensato avrebbe alzato bandiera bianca e detto «no más». Invece si è rialzato, furioso, ha borbottato «puta mierda» e ha ripreso a combattere.
Fighter senza uguali, il nostro meraviglioso Rafa è uscito non so come, ma davvero, dalle corde. Il serbo improvvisamente smunto e, clamoroso!, pure con un tic (bocca aperta stile pesce) lo stava malmenando con il dritto sventagliato dal centro e non c’era arma di difesa. Un set pari e palla del 3-0, un soffio dal game set match. Ma Rafa si è rialzato.
Sul 4-4, 0-40, sempre all’altezza del quarto, un altro miracolo. Sul 5-4 un’altra rimonta. Poi lo smunto si è afflosciato, palloncino al rovescio. Sul 5-1, 40-15, non ho più avuto paura. Ah, che coraggioso.
Ha staccato Emerson, Rafa. E’ a meno uno da Sampras. E’ il più forte di tutti i tempi.

Annunci