Isole Cayenne

Posted on 29 maggio 2013

0



Le dichiarazioni sono di Arduini solo se esplicitamente segnalate. Le altre sono di Zanolla. Dinamico duo.

Quali gli scandali principali del post-elezioni in Fvg?
Nulla è cambiato. Il Pdl ha perso sia a livello regionale che comunale…
E in Provincia?
La Provincia non conta più niente. Qual è il problema? Perdi e vai a casa.
L’abbiamo già scritto.
Cos’hanno fatto a Udine? Hanno messo Nistri assessore esterno, che costa pure di più, in una Provincia che devi chiudere. Nistri si è candidato? Ha preso voti? Ha vinto da coordinatore comunale?
No. Quindi?
Metti Bosetti, un giovane, che è stato anche nel consiglio universitario e che ha preso 161 preferenze. Gli fai fare esperienza. Invece no: metti Nistri perché ha fatto il segretario comunale di un partito che è morto.
Ha fatto il becchino?
Non mi sembra sia un giovane.
Ha fatto il becchino?
Sì.
Morale?
Giusto che il Pdl sia andato a casa anche in regione.
Quale Pdl?
Quello dei Gottardo, dei Nistri, dei Blasoni.
Ma Blasoni è andato a casa prima che piovesse! L’ha scritto lui.
Nistri è uomo di Blasoni. Ci sono degli accordi, probabilmente.
E’ sempre andata così?
(Arduini) E’ peggiorato ultimamente.
Parlavi a microfoni spenti di Teghil.
(Arduini) Teghil è un lignanese, presidente dell’Azienda di soggiorno quand’era giovane.
Una sorta di Bosetti.
(Arduini) Essendo diventato assessore in Provincia, l’ente avrà un ruolo determinante per il rilancio dell’economia della regione. Anzi, pure del turismo. Anzi, di tutto.
Obama?
(Arduini) Al confronto, un apprendista stregone.
Un’Altra Regione ha fatto perdere Tondo, giusto?
Ne sono orgoglioso. Questo centrodestra deve andare a casa.
Ancora. Il Cayenne?
Non consuma niente.
Volpe Pasini ci ha raccontato come andò a Roma nella partita delle liste del Pdl alla Camera. Ricostruzione verosimile?
Dice che Blasoni, da numero due, non avrebbe dato nell’occhio. Guerre interne al Pdl.
Com’è la pizza di Volpe?
Più gradevole la pizza delle cose che ci racconta.
Mi dicono che hai scritto su Fb che vedresti bene Topo Gigio alla guida di Mediocredito Fvg.
Mediocredito ha spaventosi scheletri nell’armadio, a partire dai 400 milioni di crediti in sofferenza. E dovrebbe dare finanziamenti alle imprese locali, mentre li ha dati per anni fuori regione.
Fuori i nomi.
Luciano Rebulla.
Chi?
Responsabile servizio credito non performing.
Embè?
Due mandati alla Camera. Sottosegretario al Turismo, ai tempi di Biasutti.
Dal turismo al non performing, che c’è di strano?
Tramite Rutelli ha fatto il consigliere di amministrazione della Fincantieri.
Rutelli chi?
Margherita.
Ah, quel Rutelli.
E ora responsabile area di Mediocredito dove ci sono 400 milioni di crediti a rischio.
Rutelli???
Rebulla.
Perplesso?
Invece di mettere dei tecnici finanziari e bancari, si preferisce l’incarico politico.
Ma il Cayenne chi lo paga?
Pago mi.

Annunci
Posted in: Udine