Gong

Posted on 20 febbraio 2013

3



Quando lunedì Beppe Grillo, grandioso trascinatore di folle ma improbabile gestore della cosa pubblica, sfonderà agevolmente quota 20, e mi tengo basso, e invaderà il Parlamento, nessuno osi lamentarsi all’interno della Casta.
Non ho mai scritto l’annunciato Post sui grillini di destra perché ho preso atto che non è così. I grillini sono ovunque: populisti e ambientalisti, decisi e indecisi.
Non si lamenti, la Casta, perché se la merita un’invasione indignata e inconcludente – che cosa mai potranno realizzare i grillini senza Master? –. Casta costretta a ripreparare le valigie, stavolta direzione ritorno verso casa-per-sempre, in attesa che, tra sei mesi, il rottamatore completi il suo naturale percorso di leader.
Il boom di Grillo, mancano cinque giorni, sarà l’ultimo gong per Bersani e Berlusconi, Monti e Casini e Fini. Poi l’arbitro inizierà a contare: 10, 9, 8, 7…

Annunci
Posted in: Politica