Il vero mito dell’Avvocato

Posted on 22 gennaio 2013

3



Vittorio Feltri scrive un pezzo da fuoriclasse su Gianni Agnelli, al decennio della sua morte. Ne sgretola il mito con considerazioni e fatti difficilmente contestabili, tranne lo scivolone sul privato: fuori tema.
Se non che leggi fino in fondo e non trovi il capitolo chiave. Dov’è la Giuve? Dove sono la gloria, gli scudetti, le coppe, i campioni, i sogni degli italiani, tutto targato Agnelli?
Feltri se ne dimentica, e non può che farlo di proposito. Perché appena avesse scritto «Giuve», il suo pezzo si sarebbe sgonfiato-palloncino, sarebbe diventato altro, l’opposto.
Quanto ce n’è potuto fregare della Duna quando avevamo Platini? Quanto della Uno con Causio a dribblare i birilli? Quanto l’annuale finale di Champions di Villar Perosa ha beneficiato il Paese molto più di qualsiasi presentazione di bilancio più o meno taroccato?
Feltri sorvola sul Marchionne di fabbrica: la Giuve. Lacuna grave, gigante.

Annunci
Posted in: Giuve