Meni, vidi, vici

Posted on 29 settembre 2012

0


Quando lunedì l’ho accompagnato a comprare un meni-dizionario spagnola-italiano, non avevo un solo dubbio: ce l’avrebbe fatta. Non a caso, eccolo qui, il golazo.
Maestro unico in questa piccola regione, grande giornalista capace di scrivere di ogni cosa con uguale capacità di approfondimento. A Lignano, a Feagne, a Palazzo, a Cuba.
Svampito, a-informatico ma informatissimo, intuitivo, penna e notes. Al posto giusto nel momento giusto, anche stavolta.
Lunedì aveva una sola richiesta. Come si dice «ambasciata»? «Embajada, Meni, embajada». Ha subito imparato la jota, è stata l’arma decisiva. Bravo Meni, bravissimo Meni. Chapeau.

Annunci
Posted in: Giornalismo