Sangue e merda (cit.)

Posted on 22 settembre 2012

0


Gli aficionados sanno bene quanto Fabrizio Cicchitto non sta nei nostri cuori. Uno dei millanta politici di cui non si ricorda alcunché se non che ci aggiunge pure una presenza mediatica ridondante. Di sicuro, a sua discolpa (mai prevenuti), i risultati sono mancati per carenza di tempo: solo 20 anni in parlamento, che cosa avrebbe potuto costruire in quattro mandati, povero diavolo.
L’ultima chicca del vostro è quella infilata in un’agenzia Asca che ti casca il Ciccitto: «Polverini ha confermato il suo impegno e la forte volontà politica di perseguire un programma di rilancio che consenta di ridare fiducia e motivazione. Questa è la via maestra per uscire dalla situazione gravissima che ha funestato le cronache dei giornali in questi ultimi giorni».
Basta leggerla anche una sola volta questa dichiarazione per comprendere la Polverini, polverella: se il capogruppo alla Camera del suo partito la pensa così – e se il pilatesco Piddì laziale non si traveste da Brenno e fa un minimo di casino –, perché mai avrebbe dovuto dimettersi?

Annunci
Messo il tag: , , , , ,
Posted in: Politica