Cos te voti?

Posted on 4 giugno 2012

7


Riceviamo dal Doc e, consapevoli della polemica, pubblichiamo.

L’altra sera, durante l’aperitivo prima della cena Fup, si parlava di politica con W. e M. Vengo a scoprire che Tondo è favorito per la rielezione a Governatore di 20 punti. Ora, non che mi dispiaccia per la Serracchiani (che reputo sopravvalutata più di Balo e LBJ messi assieme, oltre che di un’antipatia rara anche tra certe donne di sinistra), ma che l’albergatore di Tolmezzo goda di tanto credito mi pare fuori dal mondo. Il buon M. mi spiega che, alla fine, la gente da Forni Avoltri a Lignano lo guarda in tv e dice con una certe considerazione «però, chel lì cui bafs…». Al che mi rafforzo nella mia idea che, se vogliamo cambiare un po’ questo benedetto Paese, bisogna dire addio ad una delle più grandi follie della storia umana: il suffragio universale. Detto mille volte: può il voto di Cassano valere quanto il mio? No, chiaramente. Spostandoci nel più piccolo panorama del Fvg: possono i furlani votare? Può votare il malgaro carnico? Può votare l’uomo nel campo di pannocchie a Gonars? Può votare il valligiano del Natisone, ebbro di grappa? Se la risposta è sì, è chiaro che siamo destinati in eterno all’albergatore, che tra una comparsata con la maglietta di Totò in Piazza I Maggio ed un giro di “briscule” in osteria, ci regala una delle amministrazioni più modeste a mia memoria (per non parlare dell’interim alla Sanità).

p.s.: se ancora non fosse chiaro chi sono gli esponenti politici espressione del Friùl, allego un (per dirla alla Frons) fulgide esempio…http://www.triesteprima.it/trieste/44-cronaca/5071-luca-dordolo-cosigliere-comunale-lega-nord-udine-qfacciamo-fallire-la-triestina-e-diamo-fuoco-ai-triestiniq.html

Annunci
Posted in: Politica