Augenthaler

Posted on 12 aprile 2012

1


Il Consiglio federale della Lega ha optato per la punizione più drastica: Rosi Mauro è stata espulsa dal partito. Così attacca il sito del Corriere, quasi fosse notizia. Un bel po’ prima, al Retrogusto, la coppia Doc-Wally aveva già scolpito la sentenza (disinteressandosi di Ballaman, Balla linda, balla come sai, roba di serie B).
Lei, Rosi (non Massimo), commenta: «Il rancore ha prevalso sulla verità, la mia è una epurazione già scritta». Una roba che nemmeno allo Zecchino d’oro: il Consiglio federale della Lega che epura e Rosi Mauro che dice «rancore», cioè non «cazzo», o «porca puttana» o «mi hanno rubato l’anima». No, quella dice «rancore». E probabilmente ci crede. Manca solo uno per fare Aldo Giovanni e Giacomo ma quei due, il Consiglio federale della Lega e Rosi Mauro, la segretaria del Sinpa, accompagnata per l’occasione da Pier Mosca (ma perché non ho il coraggio di emigrare?), bastano per far ridere quasi come il più memorabile sketch del mondo.

Annunci
Posted in: Politica