Mark Spritz

Posted on 14 febbraio 2012

2


ROMA – L’Olimpiade del 2020 non si farà a Roma. Dopo un’attenta valutazione dei costi e dei benefici legati all’operazione nel suo complesso, il premier Mario Monti ha deciso che non esistono le condizioni perché il governo offra le garanzie dello Stato alla candidatura per i Giochi.

Saggissimo. Non stiamo parlando dei mondiali di calcio, ma del torneo bulimico delle discipline sportive, nulla che valga il venir meno della sobrietà. Tanto più pensando all’orrendo e classico magna-magna che si sarebbe scatenato. Più che sufficienti queste di Olimpiadi, da smanettarci all’ora dell’aperitivo.

Annunci