Sansone e i filibustieri

Posted on 9 ottobre 2011

0


Non può essere che il killer di Berlusconi sia il dimenticabile Scajola. Le vicende tragicomiche dalle quali è sempre misteriosamente (o forse no) emerso sono materia sufficiente perché “Sciaboletta” venga non solo dimenticato, ci aveva già messo ampiamente del suo, ma radiato dalla politica. E invece, anziché spedirlo in soffitta, gli hanno dato altre chance, cento vite, videogioco taroccato. Altro mistero (o forse no), perché non l’avrebbe rimpianto nessuno.
A capo di un gruppuscolo di frondisti, li chiamano così, il dimenticabile sostiene adesso che serve un passo indietro di B. per salvare sé stesso/i, dimenticando di dovere tutto a B., di aver fatto uno/due/tre passi avanti in parlamento perché l’ha voluto B., di non aver avuto bisogno di prendere un solo voto nelle ultime due legislature perché l’ha deciso B.
Dice: «Sì, ma se rimane B., perdiamo». E allora? Senza vergogna.
Pisanu, non ci dimentichiamo di te.

Posted in: Politica