E farsi i?

Posted on 27 gennaio 2011

1


1) Il presidente della Cei, Bagnasco, ha affermato che “l’Italia prova un disagio morale” nell’assistere agli scandali pubblici, che la cronaca porta al centro dell’attenzione, vedi il caso Ruby. Secondo il Cardinale, infatti, “l’Italia chiede di essere accompagnata verso il suo futuro con lungimiranza ed efficacia, senza avventurismi”. Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana torna a citare l’articolo 54 della Costituzione, laddove “chiunque accetta di assumere un mandato politico deve essere consapevole della misura e della sobrietà, della disciplina e dell’onore che esso comporta”

2) La diocesi di Maribor, città slovena nota per ospitare una gara di slalom della coppa del mondo di sci, si è indebitata per 800 milioni di euro a causa di una serie di avventure finanziarie non andate a buon fine. L’Espresso ne dà un dettagliato resoconto. Leggendolo si scopre che il vescovo Franc Kramberger assieme all’uomo d’affari Mirko Krasovec, economo della diocesi dal 1985, ha fondato varie società e investito ingenti capitali avuti in prestito da numerose banche, coinvolgendo inoltre 30mila risparmiatori. In Vaticano si è avuto il sospetto che la situazione stesse precipitando quando alla fine del 2007 una tv controllata dalla chiesa slovena si mise a trasmettere programmi pornografici, scatenando il pandemonio sui giornali locali. Negli stessi giorni, da parte del vescovo, era anche arrivata alla Santa Sede una richiesta di autorizzazione per accendere altri due mutui da 5 milioni l’uno. A detta del cardinal Bertone le operazioni finanziarie condotte da mons. Krasovec sono irregolari in quanto non autorizzate da Roma. Se fosse vero i 30 mila risparmiatori, le banche e gli altri creditori non potranno rivalersi sul Vaticano, avendo stipulato con la chiesa di Maribor contratti non validi.

Posted in: Politica